Il Vino del Garda Veneto

Dal Bardolino al Lugana: il sapore e il profumo del Garda Veneto in un bicchiere

Nel settore vinicolo, la provincia di Verona è la numero uno in Italia per quantità e valore delle denominazioni di origine, quelle con il marchio DOP; ed il merito è anche dei vini del Garda Veneto da degustare presso le nostre cantine o i nostri produttori.

Parliamo del Bardolino, del Chiaretto, del Lugana, del Custoza, del Garda e del Valdadige Terradeiforti, apprezzati in tutto il mondo, come del resto i vini che nascono al di là dell’Adige, in Valpolicella: l’Amarone, il Recioto, il Ripasso e lo stesso Valpolicella.

Il Bardolino con il suo tipico colore rosso rubino brillante è forse il più famoso del Garda Veneto: valorizzato e promosso dal Consorzio Tutela Vino Bardolino DOC, ne vengono ripercorse le fasi della produzione al Museo del Vino di Bardolino. Gli è stata dedicata una Strada, come ad altri vini del resto: un itinerario di 80 km per scoprire la sua zona di produzione, dal lago alle colline dell’entroterra.

Il Bardolino si sposa un po’ con tutto, dai primi piatti al pesce, mentre il Chiaretto, la versione rosata del Bardolino ottenuta con le stesse uve, è perfetto come aperitivo, con antipasti (anche a base di pesce) o pizza.

Poi c’è il Lugana che nasce dalle colline del Garda Meridionale tra Lombardia e Veneto. Ma è a Peschiera del Garda che, grazie ai produttori veronesi, viene imbottigliato e gestito il 60% della sua produzione ed infatti è qui che si trova il Consorzio tutela Lugana DOC.

Il Custoza è fresco, aromatico e si sposa bene con tanti piatti; prende il nome dal borgo omonimo che si trova nel comune di Sommacampagna, zona di produzione insieme a Valeggio sul Mincio, Villafranca di Verona, Bussolengo e Sona.

Ai nostri vini dedichiamo feste, sagre e manifestazioni come ad esempio il Palio del Chiaretto o la Festa dell’Uva e del vino Bardolino, entrambi nel comune omonimo: ottime occasioni per bere, mangiare, divertirsi e conoscere un po’ di più la nostra terra.