Vogata alla veneta

La voga alla veneta sul Lago di Garda è rappresentata dalle bisse, tipiche imbarcazioni dei pescatori

La voga alla veneta sul Lago di Garda è rappresentata principalmente e storicamente dalle bisse, tipiche imbarcazioni dei pescatori che tramandano un'antica tradizione, le cui origini risalgono all'epoca della Repubblica Veneta.

Le bisse dell'epoca erano una diretta derivazione del bissone veneziano. La struttura delle imbarcazioni è sostanzialmente rimasta la stessa nel corso del tempo: lo scafo a fondo piatto per incontrare minor resistenza sull'acqua ospita quattro vogatori che remano in piedi, alla veneta, con una tecnica che mira ad amalgamare sincronismo, equilibrio e ritmo dei movimenti, leggeri e potenti al tempo stesso. Si ritiene che la prima Regata di Bisse sul Garda ebbe luogo nel 1548: le cronache del tempo narrano che si tenne a Salò un "Palio" per salutare l'arrivo del "Clarissimus Provvisore" Stefano Tiepolo.

Le regate accompagnarono da allora eventi storici di rilievo per la storia del Lago di Garda e ai migliori vogatori veniva riservato l'onore di sfilare sul Canal Grande di Venezia. Agli inizi del secolo XX ha luogo una rinascita di interesse e passione. La tradizione venne ripristinata fra gli anni che vanno dal 1924 al 1938 e personaggi di grande fama si avvicinarono e sostennero la pratica remiera. Gabriele d'Annunzio fu uno fra i più accesi sostenitori delle bisse e ancora oggi si può ammirare presso il Museo di Lazise il bellissimo trofeo che commissionò allo scultore Colbertaldo. Nel 1967, grazie ad alcuni appassionati dei Comuni di Lazise, Gargnano, Garda e Bardolino, si riprese la pratica remiera sul lago.

In quell'anno, le Bisse gardesane parteciparono alla Regata Storica a Venezia e nel 1968 venne fondata la "Lega Bisse del Garda", che da allora continua ad accrescere il proprio impegno dando vita ogni anno al tradizionale Palio intitolato "Bandiera del Lago". La Lega Bisse del Garda raccoglie intorno a sé tutti i gruppi locali diffusi sulla parte bresciana e veronese del Lago di Garda. Esistono scuole del remo in vari comuni dove si può apprendere la voga alla veneta. Per maggiori informazioni consultate il sito www.legabissedelgarda.org.